Cedro

Il Cedro, sembra sia originario dell’India e della Birmania, è simbolo di pace, citato persino nell’Antico Testamento, da sempre utilizzato nel culto religioso ebraico del Sukkoth "festa delle capanne", la sua origine e diffusione sembra opera di Alessandro Magno ma anche dagli Ebrei.
 

In Calabria il Cedro sarebbe giunto intorno ai primi secoli d.C. da migratori Ebrei, ma a valorizzarlo e coltivarlo furono succesivamente la Scuola Medica Salernitana.
La sua zona di produzione è limitata al litorale tirrenico cosentino dove quasi tutta la produzione Italiana viene qui prodotta.
Il Cedro non è un frutto non commestibile pertanto necessita di opportune trasformazioni, infatti la sua produzione è destinata all’industria alimentare, farmaceutica e cosmetica.

Uso Gastronomico è per la preparazione di dolci, gelati e bibite.

Proprietà terapeutiche: rinforza il sistema immunitario, sembra prevenire alcune malattie degenerative come: diabete, arteriosclerosi, obesità, lo stress e l’ultima scoperta realizzata dall’Università della Calabria, Il Cedro di Calabria può contribuire nella lotta contro la malattia dell’ Alzheimer, tesi tuttora in via di sperimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *