Clementine di Calabria

Gli agrumi vengono dall’Oriente ma furono i Portoghesi a introdurli nell’Europa intorno al 1400.
Antico prodotto familiare calabrese, usato tradizionalmente nelle feste principali, nei matrimoni e per gli ospiti importanti.

In Calabria è molto diffusa la coltivazione delle Clementine datata nel 1930 quando si scoprì che il suo habitat naturale: un clima mite e costante permetteva al frutto di sviluppare appieno le sue caratteristiche e di maturare molto precocemente.

Nella Piana di Sibari (Corigliano, Rossano) la qualità è garantita da un Indicazione Geografica Protetta (IGP).
Anche nella Piana di Gioia Tauro è diffusa la coltivazione delle Clementine.

I miti popolari considera gli agrumi come antidoti ai veleni alimentari e quindi alle malattie correlabili all’alimentazione.
Gli agrumi secondo autorevoli studi scientifici contribuiscono a disattivare gli agenti cancerogeni ostacolando lo sviluppo dei tumori, riducono l’infiammazione che causa l’asma, l’artrite e le allergie, gli agrumi pigmentati contengono antocianine, che sono antiossidanti.
Proprietà terapeutiche: l’ Agrumi riducono i problemi di vene e dei vasi, migliora la circolazione del sangue per via della vitamina C e Bioflavonoidi, la buccia dell’arancio amaro fornisce l’ essenza di bigarade, con proprietà eupeptiche e con qualità toniche e stomaciche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *