Limoncello di Calabria

Limoncello, questo liquore artigianale viene prodotto grazie alla presenza degli agrumeti, in questo caso dei limoneti. È un liquore che ogni famiglia prepara ancora da sé e l’usanza fu appresa dagli arabi che ancora oggi, presso le tribù nomadi, usano raccogliere bucce di limoni ed arance e farle fermentare in recipienti di terracotta

insieme al distillato di segala ed orzo. Al termine dell’infusione aggiungono sostanze dolcificanti, zafferano e paprika.
Tecniche di lavorazione: Le bucce gialle di otto limoni vengono messe in infusione in un litro di alcool per 15 giorni, terminati i quali si fa bollire un litro d’acqua con circa 8 etti di zucchero, si lascia raffreddare e, dopo filtrazione, si versa la parte alcolica nello sciroppo lasciando in riposo al buio per altri 15 giorni. Passato questo tempo il prodotto è pronto per l’uso.

Uso gastronomico: come digestivo, diluito in acqua fresca per bibite dissetanti, per gelati e sorbetti e su alcune ricette tradizionali di dolci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *