Artigianato Artistico Calabrese

L’ Artigianato Artistico Calabrese rappresenta l’espressione delle antiche tradizioni e dei vecchi mestieri sempre legati a modelli e forme delle passate civiltà e dominazioni, (greche, bizantine, barocche o semplicemente contadine e popolari).

L’Artigianato Calabrese lavorava i seguenti prodotti a mano in:

  • Terracotta, come “i bumbuli” brocche di argilla e le “giarre” contenitori di argilla dove in passato veniva conservato e trasportato l’olio e il vino;
  • Vimini e Panari, l’arte del vimine consiste nella costruzione a mano di panari, merguliddi, cistielli, ancora oggi delle piccole fabbriche, spesso a conduzione familiare, realizzano cestini, sedie impagliate ed altri accessori e souvenir;
  • Legno di Noce e pianta Erica Arborea detta “ciocco”, dalla lavorazione di esse si produceva le PIPE ARTIGIANALI CALABRESI , la sua produzione è una tradizione tramandata da padre in figlio ed è fra le più antiche e famose attività artigianali della Calabria.
    E’ un lavoro appassionante e delicato e costituisce una delle voci più importanti per la commercializzazione nei mercati nazionali ed internazionali, le pipe calabresi risultano al primo posto nelle collezioni degli amatori e ricercatori più illustri, sia per le loro qualità funzionali che estetiche.
  • Ceramica Artistica, consiste nell’utilizzo frequente di simboli e di ritualità di ispirazione magica. A Gerace, si producono pezzi artistici singolari come i “pinakes” (tavolette di ceramica lavorate) le statuine e gli oggetti di vario tipo fatti l’argilla cotta.
    A Bisignano si continua la tradizione millenaria tramandata da generazioni che consiste nella lavorazione delle terrecotte smaltate con colori bianco e azzurro, che la tradizione attribuisce alle antiche ceramiche della Magna Grecia di Sibari.
  • Sete e Damaschi, sono tessuti di seta a fiorami e disegni vari, spesso ispirati ai fregi del secolo XVIII in cui predominava il motivo con la foglia d’acanto, d’ulivo o di lauro misti ad altri elementi decorativi secondo lo stile Luigi XIV e XV.
  • Stoffe e Ceramica, quest’arte rigorosamente fatta a mano dalla quale si producono le statue per il Presepe, rappresenta oggi un’attrazzione per i vacanzieri in soggiorno nella Calabria.
  • Legno di Olivo, prodotti rari e costosi, è tradizione avere nella propria abitazione almeno un mobile lavorato a mano è rigorosamente in legno di Olivo, il suo profumo e il suo straordinario aspetto rendono questi mobili unici.
  • Cotone, Lino e Seta costituiscono l’arte della tessitura, che in Calabria, è antichissima. In ogni casa c’era un telaio e le madri insegnavano alle figlie i segreti della filatura e del ricamo, prima di sposarmi ogni figlia come dote, le madri le ricamavano eleganti biancheria da tavola, da letto o da bagno, una tradizione tramandata fino ai giorni nostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *