Origine della cucina calabrese

La cucina calabrese, è stata condizionata è legata alla vita religiosa e spirituale, anche alle ricorrenze che risalgono ai tempi antichi, di quasi 3.000 anni di storia, dalla Magna Grecia ai giorni nostri.
Ogni ricorrenza come il Natale, l’Epifania, la Pasqua, le feste Religiosi di ogni paese, il carnevale ecc.. è usanza cucinare ogni anno lo stesso pranzo o cena in virtù della festa che si deve onorare.

 

Sia i Greci, che i Romani, gli Arabi, gli Spagnoli hanno trasmesso in quei anni diversi piatti che i calabresi negli anni avvenire non li hanno molto modificati anzi il loro consumo vedi peperoncino sono ancora al centro della cultura gasronomica per eccellenza.

Nella Cucina Calabrese i piatti che ricoprono un ruolo centrale, di importanza che rispettano la tradizione sono:

  • Il Pane con grano duro e cuninato con legna di Olivo;
  • La Pasta fatta in casa;
  • Conserve e Spezie: Acciughe, Verdure, Pomodori, Cipolle, Origano, Zafferano ecc.. ;
  • I Formaggi come il Pecorino del Monte Poro;
  • Gli insaccati di maiale come la NDUJA ;
  • Il Vino e l’uva;
  • Il Peperoncino Calabrese Piccante;
  • L’olio di Oliva.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *