Dieta Mediterranea – Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità

La Dieta Mediterranea sta per essere incoronata di alto interesse economico è Patrimonio dell’ Umanità, mentre in Italia la politica discute dei suoi problemi di politica generale, di fisco, di sprechi e di strategie, la Spagna ha chiesto alla Commissione UE di inserire la dieta mediterranea come "Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità".

La Commissione europea ha risposto il suo totale appoggio definendo questa iniziativa “di alto interesse economico” inoltre è stata discussa ad Ibiza ad un vertice dei capi di stato dell’unione europea (dove l’Italia e Spagna) l’inserimento nella discussione e valutazione della Commissione Europea, di considerare non solo "Dieta Mediterranea come dieta Salutare ma anche alternativa per combattere problemi di salute come l’obesità o le infermità coronariche".

Intanto nel mondo cresce il Boom per la dieta mediterranea "made in Italy" con un aumento record delle esportazioni di olio 18-21%, di vino 6-7%, di pasta 3-4%, di verdure 5-6%, della frutta 3-4% ma anche a sorpresa della conserva di pomodoro dell’1-2%, così dopo anni di totale stagnazione dei mercati finalmente cresce la voglia di mangiar sano e bene.

Ma attenzione spesso e volentieri per colpa delle leggi a favore dei cibi industrializzati, molti alimenti sono spacciati per Italiani o per artigianali mentre in realtà non lo sono, leggete sempre bene l’etichetta e la provenienza, se poi il prezzo è basso è sinonimo di truffa alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *