Scoperto il segreto della dieta mediterranea

Il segreto della dieta mediterranea e dei suoi effetti protettivi contro l’ipertensione è stato scoperto: i grassi insaturi dell’olio d’oliva ”abbracciano” nitrati e nitriti di verdure e insalata producendo molecole (‘acidi grassi azotati’) che proteggono dall’ipertensione, spegnendo un enzima coinvolto nella regolazione della pressione del sangue.


E’ quanto scoperto da scienziati del King’s College di Londra in un lavoro pubblicato sulla rivista PNAS. Sposare una dieta mediterranea, come svariati studi hanno dimostrato, e’ un toccasana per la salute cardiovascolare e aiuta a prevenire l’ipertensione, l’infarto e l’ictus. Ma le basi biochimiche di questo effetto protettivo non erano note finora, almeno non in modo dettagliato. I ricercatori britannici hanno scoperto che gli acidi grassi insaturi dell’olio d’oliva e di altri grassi buoni tipici della nostra tradizione alimentare reagiscono con nitriti e nitrati presenti in ortaggi e verdure e formano dei grassi chiamati ‘acidi grassi azotati’. Questi sono i diretti artefici dell’effetto protettivo della dieta mediterranea perche’ agiscono su un enzima importante nella regolazione della pressione del sangue, chiamato epossido idrolasi solubile. I ricercatori londinesi hanno scoperto che topolini geneticamente modificati e privati dell’enzima epossido idrolasi solubile non traggono dalla dieta mediterranea alcun beneficio in termini di prevenzione dell’ipertensione. ”I nostri risultati – spiega il coordinatore del lavoro Philip Eaton – contribuiscono a spiegare il motivo per cui la dieta mediterranea ricca di olio extra-vergine di oliva puo’ ridurre l’incidenza di problemi cardiovascolari come ictus, infarto e insufficienza cardiaca, come e’ emerso da precedenti studi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *